Wemen

WEMEN
ART & DESIGN EXHIBITION
06/11/2018 – 31/03/19

“Sono un uomo che ha amato una donna creata da un uomo”. Così dice René Gallimard nel film M. Butterfly (Cronenberg, 1993). L’illusione della donna perfetta costruita da un uomo, perché a volte è proprio il sesso opposto a rappresentare al meglio l’essenza del femminile o del maschile. Drag queen, drag king,cambi di sesso, transgender, donne manager che si atteggiano da uomini, uomini che vanno dall’estetista e si depilano (…girls who are boys who like boys to be girls who do boys like they’re girls… cantavano i Blur). I confini tra i generi non sono mai stati così esplicitamente fluidi. Sono tutti indici di esplorazioni e di scoperte che coinvolgono
le zone più profonde del proprio essere e che emergono in superficie nei modi più diversi. Wemen si propone come un tentativo di fotografare i due generi, come si definiscono e come appaiono, nel loro genere e nel rapporto tra loro. Si toccano le differenze, reali o residue di un retaggio culturale, ma soprattutto si indagano i modi in cui emerge sempre più la consapevolezza di quanto essi siano più simili di quanto a volte ancora si pensi.

00 - GROUND FLOOR

AFRAN

Afran, artista Camerunese, porta avanti una ricerca di matrice sociale, che si esprime attraverso metafore e simboli. Le sue sculture e i suoi collages si presentano vestiti di denim o lattine colorate, usate come metafora del mondo contemporaneo in cui le mode si sono diffuse a livello globale in modo tale da annullare anche le differenze e caratteristiche di genere e geografiche.

 

 

 

EAU SAVAGE
Acrilico, smalto e collage su tavola di legno
92 x 94 cm
2017

ADRENALINA

Le proposte di Adrenalina, azienda dedicata agli imbottiti colorati, comprendono alcuni pezzi storici e altri delle nuove collezioni. Le sedute più iconiche richiamano con ironia i mondi maschile e femminile, giocando con le forme e i colori in modi sempre sorprendenti.

 

 

GREEN & LOVE
Design: Simone Micheli
Struttura in legno MDF e ferro, imbottita in poliuretano espanso e fiberfill, ruote in metallo
131 x 131 x H174/50 cm
2011

ANACLETO SPEZZAPAN

Le opere di Anacleto Spazzapan si collocano tra arte e design. Sono sedute-sculture che possono apparire fragili, ma rivelano una solida struttura. Quella che sembra una sottile rete colorata è un intreccio di tondini in ferro che, tramite una tecnica inventata dal designer stesso, permette di conferire leggerezza e piena funzionalità a sedute eteree e divertenti.

 

 

CHE PALLE
Tondino metallico da 5 mm tagliato e saldato a mano
110 x 85 x H75 cm
2008

CLAUDIO SANTAMARIA,
FRANCESCA BARRA

L’unione tra uomo e donna è rappresentata da uno scatto di Claudio Santamaria e Francesca Barra, in cui una coppia si abbraccia. Nella fotografia, scattata in una camera del nhow durante un soggiorno, i confini tra i due corpi sono confusi tanto da far apparire i due corpi fondersi uno nell’altra, pur mantenendo la loro identità.

 

 

OSSITOCINA
Foto su plexiglass
60 x 80 cm
2018

MORELATO

Morelato presenta la nuova collezione Bellagio, caratterizzata da oggetti ricercati e preziosamente rifiniti in ogni dettaglio che mescolando materiali raffinati, rigorosamente naturali, a una struttura in legno massello finemente lavorata, propone un arredo completo dalla zona living alla zona notte.

 

 

AMBIENTAZIONE BELLAGIO
Design: Libero Rutilo
Credenza in legno di frassino con ante in legno o pelle e ripiani in vetro
215 x 55 x H85 cm

DIANE PATRICE

Diane Patrice è stata la vincitrice del Gold Award per la moda della London Photographic Association nel 2007. Patrice ha trasformato la passione per la musica e il suo talento per i ritratti in una carriera. Ha fotografato artisti mondali come Rihanna e Amy Winehouse ritratta in una sala da biliardo, appassionata giocatrice.

 

 

AMY WINEHOUSE, 2004, Pool Hall 1, Camden, London
Carta fotografica Fuji Crystal clear
Edizione limitata di 25, firmata, in tre dimensioni
100 x 100 cm
2004

SERGIO MATOS

Sérgio Matos, designer brasiliano che lavora anche a stretto contatto con le popolazioni indigene native del proprio paese, presenta in quest’occasione una panca che unisce delicatezza e vigore, contrasti appartenenti sia al maschile che al femminile. La rigidità del metallo proietta volumi e rivela tracce di un’anatomia voluttuosa e seducente.

 

 

NOS
Inox 235 x 157 x H40 cm, 63 kg
2018
Edizione limitata di 7 pezzi

FAT BUNNY

Fat Bunny, riprende il simbolo della rivista “Playboy”, con immediate associazioni alle forme sinuose delle conigliette e all’immaginario erotico che ancora rappresentano nell’universo maschile. L’artista celebra con ironia un’icona della storia del secolo scorso, la prima rivista esplicitamente dedicata alla fotografia erotica, e il suo ruolo chiave nella rivoluzione sessuale del secolo scorso.

 

 

 

I’M BACK
Marmo bianco statuario
51 x 50 x H126 cm (con base)
2017
Edizione limitata di 7

ROBERT DAVIDSON

Robert Davidson è un fotografo inglese, noto soprattutto per l’iconica immagine controcultura di Frank Zappa seduto sul bagno di una camra d’albergo a Londra nel 1967. L’opera è presente assieme a quella di Diane Patrice e, insieme, per l’ambientazione e le pose scelte, sovrappongono le tradizionali aspettative sui generi e invitano a chiedersi cosa caratterizzi il femminile e cosa il maschile.

 

 

 

FRANK ZAPPA, Royal Garden Hotel, London, 1967
Gelatina d’argento su carta Ilford Firmata e numerata
Tiratura di 19 copie + 4 pda
87 x 87 cm
1967

SIMONA SANTASEVESO

Le sculture in plastica di SantaSeveso riproducono in modo iperrealistico frammenti di pelle umana. Una volta
accettata la propria pelle/identità, nonostante i tanti possibili conflitti interiori, lo spirito vola leggero. Questa leggerezza è rappresentata da sculture di ali e di libellule in cui luce e leggerezza dei materiali si fondono in modo perfetto.

 

 

 

VOLO POLIMERICO
Pmma (Polimetilmetacrilato), nylon, ferro
260 x 90 x 290H cm (x2)
2017

ARIAN LLANI

I dipinti di Arian Llani, e la tecnica impiegata, mettono in mostra la complessità dell’essere umano. In una sorta di nuovo cubismo, le figure – un uomo e una donna rappresentati singolarmente, e poi uniti – pur essendo statiche sembrano vibrare. Così l’artista vede l’essere umano contemporaneo, in continua trasformazione, sia nel rapporto con se stesso che in coppia.

 

 

 

 

THE ICON OF MY TIME
Tecnica mista, acrilico e smalti su juta
134 x 170
2018

SOLMAZ PRIMAVERA

La designer ucraina Solmaz Fooladi, fondatrice dello studio Solmaz Primavera, utilizza oggetti usati e materiali industriali, in questo caso applicati alla rivisitazione di un pezzo storico di design, la Egg Chair di Arne Jacobsen. La composizione della sedia in cemento mette in luce le qualità uniche dei materiali industriali, e ripropone le materie prime per creare una sedia piacevole e contemporanea.

 

 

 

Egg Chair of Concrete
Cemento, tondini in ferro e piastre di metallo
80 x 83 x H145 cm
2017

DENIS DEFRANCESCO

La scultura rappresentante una grande frusta è simbolica dei vari tipi di comportamento che possono esserci nelle relazioni. La frusta può essere un simbolo di forza e di punizione che può stare nella mani sia della donna che dell’uomo. L’hashtag #MeToo sull’impugnatura, dimostra che il genere sessuale non ha importanza nelle relazioni, che si possono basare sul potere di una donna o di un uomo.

 

 

 

WHIP,
Marmo bianco di Carrara, pelle e acciaio
230 x 15 cm
2018
100 kg

01 - FIRST FLOOR

JOHNY DAR

Le immagini di DAR IL LIBRO offrono una nuova prospettiva sul corpo femminile, attraverso intricati disegni che esprimono l’intelligenza emotiva femminile, spesso ignorata a causa dell’enfasi maschile e sociale sull’aspetto fisico, che Dar ritiene essere la causa principale della maggior parte della disarmonia tra i generi e che si riflette in molti aspetti della società.

 

 

GODDESS OF TRANSFORMATION
Stampa su tela bianco/nero
103 x 130 cm
2008-2012
Edizione limitata di 50

DANIELA RAPPAZZO

Daniela Rappazzo realizza lampade e sculture, in plexiglass. Il tema da lei prediletto è l’uomo contemporaneo e della sua fluidità, rappresentata dal materiale e dalle linee morbide. Uomo contemporaneo inteso come uomo e/o donna, rappresentati qui anche insieme, dove sempre uno degli elementi della coppia fugge col cuore dell’altro/a, e da quello viene inseguito.

 

 

 

NUMERO 2
Lampada in plexiglass
25 x 12 x H40+3 cm
2017

PAOLO DI ROSA

Uomini e donne che si muovono in dimensioni metafisiche, dove esistono solo loro e pochi oggetti simbolici della loro interiorità e dei loro desideri, passioni, paure. Gli sfondi piatti e infiniti sembrano isolarli in una interiorità che li avvolge completamente. Un filo li abbraccia o li divide, li accompagna fuori dalla tela e dal loro mondo, oppure è un intreccio in cui essi si perdono insieme.

 

 

 

SILENZI IN ASCOLTO
Acrilico su tela
100 x 150 cm
2018

RICHARD HEEPS

I colori seducenti e saturi, e le sofisticate strutture pittoriche di Richard Heeps dimostrano un vero amore per i suoi soggetti, che siano ritratti, asettici interni, nature morte o paesaggi. Il suo stile distintivo spinge i limiti della fotografia analogica senza bisogno di manipolazioni digitali.

 

 

BELLES OF SHOREDITCH
C-Print da negativo stampata dall’artista
110 x 82cm – 1/25
2003

SUSY ZAPPA

Fari nella notte di Susy Zappa sono lampade-scultura in cui rivivono vecchie parti di auto d’epoca, cui l’artista dà una nuova vita artistica e funzionale. Anche qui abbiamo un esempio di unione di femminile (la mano creatrice) e maschile (il materiale usato), e anche una rappresentazione della possibilità di reinventarsi in continuazione, che appartiene all’essere umano.

 

 

AUTO TECNICA MECCANICA
Parti d’auto d’epoca
35,5 x H160 cm
2014

02 - SECOND FLOOR

ANDREA MARINELLI

Andrea Marinelli indaga il rapporto tra maschile e femminile attraverso il cinema. La trasparenza della seta permette un sistema di sovrapposizione di volti che suggerisce relazioni tra i soggetti, interseca direzioni di sguardi, occhi e labbra. Un erotismo che si esprime nella complessità del movimento della seta e nella delicatezza dei soggetti mai espliciti.

 

 

NIKISI PASSARE’ 40
Stampa su carta fine EPSON, Copia singola
50 x 75 cm
2016
In collaborazione con Fondazione Passarè, MUDEC Milano

03 - THIRD FLOOR

LORD NELSON MORGAN

Lord Nelson Morgan, artista pop genovese, reinterpreta personaggi iconici di altri tempi in chiave contemporanea con riferimenti alle mode urbane, invitandoci a riflettere su come la percezione di alcuni uomini e donne può essere condizionata da costrutti legati a un determinato periodo storico o locale.

 

 

 

LEONARDO
“No one Ever Really Dies” Hype Leonardo Da Vinci at Houston Bowery Mural
Pittura spray retroilluminata
122 x 92 cm
2018

AFRAN

Afran ha identificato nel jeans il simbolo più eloquente per raccontare la complessità di quest’epoca: materiale globale, pop, utilizzato in tutto il mondo, a tutte le età, come una divisa. Una coppia di teste di jeans, Crazy Plants, ha le sembianze delle maschere africane del Camerun e della Guinea Equatoriale. Le maschere africane sono state spesso elementi rituali, ma anche strumenti di denuncia.

 

 

 

CRAZY PLANTS
Tecnica mista / denim (2 pezzi)
50 x 50 x H90 cm
2015

04 - FOURTH FLOOR

MARICA INNOCENTE

Marica Innocente testimonia le lotte contemporanee fotografando con uno stile crudo e sincero. I suoi scatti riprendono esseri umani in cui il confine tra il maschile e il femminile non è sempre netto, perché i soggetti stanno spesso vivendo una personale ricerca, e perché non esiste un confine tra i sessi, se non quello mentale che decidiamo di costruire.

 

 

PLASTIQUE
Lightbox A3 cm
2017 Milano

MARIO CORALLO

Mario Corallo presenta una composizione di opere indipendenti, ma legate tra loro da un filo. Per l’artista è un dato scontato il fatto che ormai le barriere tra maschile e femminile non esistano più e che ci sia fluidità tra i generi. Siamo tutti unici nell’identità che scegliamo di vivere, e allo stesso tempo siamo uniti agli altri in quella diversità che ci rende irripetibili.

 

 

I DON’T BLAME YOU FOR BEING YOU, BUT YOU CAN’T BLAME ME FOR HATING IT
Acrilico, gesso e inchiostro da tatuaggio su stampa digitale con inserti in legno e viteria di qualità
100 x 150 cm
2018

DOWNLOAD PREVIOUS EXHIBITIONS’ CATALOGUE

10/05/2018 – 15/10/2018

CONTACT

nhow MILAN
Via Tortona 35
20144 – Milano
+39 024898861

 

Check In

 

Check Out

 

2 adulti. 0 bambini. 0 neonati. / 1 camera.