MATERICA

MATERICA
ART & DESIGN EXHIBITION
16/05/2019 – 31/10/19

La mostra “Materica” presenta opere d’arte e design, che accompagnano il visitatore in un viaggio che dai materiali più antichi e legati alle tradizioni, arriva alle ricerche contemporanee, sottolineando come la creatività sia una via che non si esaurisce mai, anche quando utilizza media conosciuti. Negli anni ’50 si afferma la tendenza dell’arte materica, in cui la materia è dichiaratamente portatrice del segno e del significato. Se nell’arte la libertà di scelta del materiale è più ampia, il design deve rispondere non solo a scelte estetiche, ma anche e soprattutto legate alla funzionalità, unendo efficienza e stile. Talvolta uno dei due prende il sopravvento sull’altro, ma quando i due si incontrano in equilibrio, allora si può dire di aver realizzato un buon design. Il design ha bisogno di essere materico, non può risolversi in una performance come l’arte. Il suo è il regno della materia, a volte però sono proprio i vincoli esistenti a permettere voli creativi inaspettati.

00 - GROUND FLOOR

ANNA SANTINELLO

Anna Santinello realizza opere di scultura e pittura dando spesso vita anche a materiali poveri di recupero, già attraversati dal dolore di esistenze precedenti. Molte denunciano il dolore, l’abbandono e la violenza subita da tante donne in questa società in costante decadimento e rivolta più all’apparire che all’essere.

 

 

 

Senza titolo
Fili di ferro, rame e acciaio inox intrecciati
Dimensioni variabili
1998-2017

DANIELA EVANGELISTI

Daniela Evangelisti si rivolge alle donne, alla loro incredibile forza trasmessa di generazione in generazione. Antiche lenzuola, candide e ruvide, organza delicata e pizzi eterei si intrecciano con acciaio, ferro, reti metalliche per raccontare di desideri inespressi che riecheggiano ancora, di nodi profondi da sciogliere per respirare aria fresca, di gabbie più o meno visibili da cui liberarsi.

 

 

Scrapolario
Rete metallica, filo di lino, seta grezza, filo di seta
39 x 42 cm
2017

MICHAEL STABILE

Michael Stabile, fotografo specializzato in pubblicità di moda, presenta una serie di foto provenienti dalla campagna fotografica “Optical Art Fashion”, realizzate in onore all’arte Optical e Cinetica degli anni Settanta, in cui interpreta gli abiti e i tessuti realizzati dalla Maison di Alta Moda Lettieri. Il fotografo gioca con l’illusione di una pura bidimensionalità, confondendo materiali, livelli, e allo stesso tempo la nostra percezione dello spazio.

 

 

Flowers in Line Black and White – Geometria
Stampa su tela
100 x 70 cm
2016

OKI IZUMI

Le opere di Ōki sono realizzate principalmente con lastre di vetro industriale, un materiale che possiede la doppia qualità della trasparenza e della riflessione. Le sovrapposizioni di lastre creano giochi di luci e di riflessi dando l’illusione di altri spazi, mantenendo allo stesso tempo la sensazione di una presenza concreta e sostanziale della materia.

 

 

Transparent memory
Vetro
35 x 41 x 24 cm
2018

PAOLA BARTOLACCI

Nelle opere di Paola Bartolacci la scelta dei materiali è un pretesto per giocare con l’ironia, sorprendere chi guarda e scardinare modi di pensare consolidati. Come le pillole utilizzate al posto del colore per un ritratto che invita a riflettere sull’uso che ne facciamo, o le resine, i gessi e gli smalti per riprodurre organi umani, senza alcun intento raccapricciante, ma anzi con umorismo.

 

 

Manuale Distruzione
Pillole su stoffa
116 x 97 cm
2017

PAOLO BARICHELLO

Paolo Barricchello trasforma e modella materiali tradizionali come legno e ferro, leghe metalliche e materie plastiche, riuscendo con poesia e giocosità ad animarle in opere simboliche o rappresentative, rilevando in alcune occasioni l’interpretazione di condizioni sociali su cui l’artista vuole dare attenzione e sensibilità.

 

 

Bandana Pantani
Alluminio ricavato da lastra unica senza saldature verniciato a polveri episodiche e dipinto a mano
Multiplo 21 pezzi
100 x 51 x H80 cm
2018

ADRENALINA

La collezione Bigala – disegnata da Roberto Giacomucci – nasce da una riflessione sul confine tra interno ed esterno, tra funzione e evasione, tra riservatezza ed esteriorità, ed esalta il ruolo delle sedute negli ambienti domestici e pubblici come elementi sempre più mutevoli e destinati ad accogliere universi di relazione contrapposti.

 

 

Bigala
Design: Roberto Giacomucci
Struttura in legno MDF e ferro imbottita in poliuretano espanso e fiberfill, ruote in metallo
Poltrona 98 x 70 H 100 / sH 45 cm
Sofa 160 x 70 H 100 / sH 45 cm
Sofa 222 x 70 H 100 / sH 45 cm
2011

BAM

Costantemente alla ricerca di contaminazioni, interazioni, intrecci: la produzione di BAM – Bottega Artigiani Metalli, tradizionalmente legata ai metalli, si declina nell’incontro con altri materiali e si apre al dialogo con competenze artigiane, progettisti e interpreti dell’arte del territorio. Il ferro e il sughero, materiali tipici della tradizione sarda, vengono reinterpretati in una prospettiva volta al design contemporaneo e globale.

 

 

 

Boe+
Scultura in metallo con base in pietra
Misure varie
2004

GNSTYLE

GNStyle, officina di arte e design dedicata al ferro creata da Paolo Obinu e Giorgio Nervi nel Monferrato, si dedica a materiali antichi. Il ferro e l’acciaio, che ci riportano ai primi oggetti funzionali realizzati dall’uomo nella storia, sono ancora reinterpretati in modi sempre nuovi. Nelle sedute e tavolini proposti in quest’occasione, l’acciaio utilizzato si tinge di colori pop che conferiscono leggerezza e freschezza agli oggetti.

 

 

 

Panca Oltre
Acciaio FE 360 verniciato
113 x 41 x H47/77 cm
2017

MARCO RUBINI

Marco Rubini applica il suo interesse per il design al recupero e alla valorizzazione delle eccellenze del territorio in cui vive, l’Umbria. Il suo linguaggio passa dalla riflessione filosofica all’umorismo, raggiungendo un incontro perfetto con la funzionalità delle sue creazioni di design, che siano vasi o sedute.

 

 

 

Porta Mo’
Sofa. Acciaio verniciato, Pla, rivestimento cavallino Bleu
15 x 19 x H27 cm
Pezzo unico
2017

MORELATO

Morelato, attraverso il Centro Ricerche e le collaborazioni con architetti di fama mondiale, realizza mobili d’arredo originali utilizzando legni che provengono da coltivazioni italiane e vernici atossiche. Legno, cristallo e velluti si uniscono in questa occasione nella realizzazione di oggetti che fondono funzionalità e piacere estetico.

 

 

 

 

Jenny Chair
Sedia in legno di frassino con seduta imbottita
55 x 48 x H77 cm
2018

01 - FIRST FLOOR

CRISTINA MARTINI

Cristina Martini trae ispirazione dalla sua esperienza personale e dal mondo che la circonda. Protagonista delle sue creazioni è il cerchio, forma primordiale che protegge e uniforma intrecci di fili: così lana, cotone, juta, ferro, ottone e alluminio si fondono l’uno nell’altro e in ogni opera il colore riporta al naturalismo dei quattro elementi delle radici del mondo: acqua, fuoco, terra, aria.

 

 

Ciulì 18 Universo
100% lana – Intreccio su rete metallica
Ø 105 cm
2018

FEDERICA BRACHETTI

La manipolazione della materia diventa per Federica Bracchetti un’occasione di meditazione sugli opposti, sulla fluidità, il tempo e il cambiamento. Nell’utilizzo di sabbie colorate e di materiali diversi che danno l’illusione della roccia scavata o che avanza, l’artista crea paesaggi dell’anima in cui viaggiare ogni volta in modo nuovo.

 

 

 

Glacei III
Diisocianato di toluene
120 x 80 cm
2018

GIORGIO TENTOLINI

Giorgio Tentolini sviluppa la sua ricerca sul ritratto con un materiale inusuale, la rete metallica da giardini e orti. Per l’occasione, Tentolini presenta una ricerca sul cambiamento dei canoni di bellezza nel tempo, toccando l’arte greca classica, la fotografia contemporanea e la moda.

 

 

 

Amazzone ferita – vista 3
(dalla serie Pagan Poetry)
10 reti in metallo, ritagliate a mano e sovrapposte a fondale bianco
80 x 80 cm
2019

PAOLO BARICHELLO

Paolo Barricchello trasforma e modella materiali tradizionali come legno e ferro, leghe metalliche e materie plastiche, riuscendo con poesia e giocosità ad animarle in opere simboliche o rappresentative, rilevando in alcune occasioni l’interpretazione di condizioni sociali su cui l’artista vuole dare attenzione e sensibilità.

 

 

Sedia Vasa Flowery
Alluminio con 4 passaggi di trattamento anodico e verniciatura episodica a protezione
Pezzo unico
Ø 75 x 70 x H70 cm
1999

02 - SECOND FLOOR

INES SCHERTEL

Ines Schertel, designer brasiliana, lavora manualmente la lana che producono le sue pecore, secondo un’antica tecnica di feltratura. Ancora una volta la tradizione dà voce all’espressione della contemporaneità attraverso un processo di “slow design”, seguito e partecipato dall’artista che, dall’origine delle materie prime fino alla produzione, riesce a misurarne l’impatto ambientale.

 

 

Graxaim acoustic wall hanging
Lana feltrata di pecora, tintura con pigmenti botanici
120 x 150 x 1 cm
2019

03 - THIRD FLOOR

LIA STEIN

Le fotografie di Lia Stein dichiarano il suo amore per la roccia e la pietra, pareti sia naturali che create dall’uomo. Le ambientazioni e i campi di applicazione delle sue opere, evidenziano le infinite possibilità di utilizzo nel design, arredamento, metalli, minerali.

 

 

 

Matera Materica #2
Stampa a getto d’inchiostro a pigmenti (Giclée) 12 colori su 100% cotone Hahnemühle FineArt 310 g/m2 su cardstock acidfree
70 x 46,5 cm
2017
Tiratura: 10 es. + III P.d’A.

SILVIA MUSETTI

La designer Silvia Musetti ama unire materiali, consistenze, sensazioni e percezioni contrapposte. I suoi tavolini – piccole e preziose opere d’arte – uniscono marmo e legno, lavorazioni e stili differenti, in un gioco di opposti che trova un perfetto equilibrio e in cui gli oggetti creati mostrano di avere un proprio carattere.

 

 

 

The Odd Couple – Coffee table
Legno massello, metallo e marmo26 x 55 x H45 cm
2019

04 - FOURTH FLOOR

DANIELE PAPULI

Materiali comuni come la carta possono assumere consistenze e superfici sorprendenti e ingannare la percezione richiamando la tridimensionalità di materiali dalle caratteristiche opposte come il marmo, le conchiglie, le rocce. Daniele Papuli arriva a questi risultati attraverso una scelta e uno studio sapienti della carta, dalla sua grammatura al colore, dal taglio alla piega.

 

 

Intondo Arches
Volume lamellare realizzato ad intarsio con strisce di cartoncino Arches Aquarelle gr. 185 ed inserti in cartoncino grigio scuro, tagliati a mano
Ø 47 x 17 cm
2015

MICHAEL STABILE (NINO LETTIERI, 83029 SOLOFRA)

Michael Stabile, fotografo specializzato in pubblicità di moda, presenta per Materica una serie di foto provenienti dalla campagna fotografica “Optical Art Fashion”, realizzate in onore all’arte Optical e Cinetica degli anni Settanta, in cui interpreta gli abiti e i tessuti realizzati dalla Maison di Alta Moda Lettieri. Il fotografo gioca con l’illusione di una pura bidimensionalità, confondendo materiali, livelli, e allo stesso tempo la nostra percezione dello spazio.

 

 

83029 Sweatshirt
Piuma d’oca e pellame pregiato nel rispetto dei principi a tutela degli animali. Know-how tecnico dato dalla confezione termosaldata, imbottitura certificata e concia ecologica.
2016

DOWNLOAD PREVIOUS EXHIBITIONS’ CATALOGUE

06/11/2018 – 31/03/2019

CONTACT

nhow MILAN
Via Tortona 35
20144 – Milano
+39 024898861

 

Check In

 

Check Out

 

2 adulti. 0 bambini. 0 neonati. / 1 camera.